Giu / 04

Diario della nostra quarantena

Siamo stati tra i primi ad esserci fermati a causa della pandemia e le porte delle nostre sale sono rimaste chiuse per tante settimane. Durante quel tempo trascorso nelle nostre case abbiamo voluto con tutte le nostre forze mantenere (e anzi, rinforzare) quel rapporto che ci lega ai nostri allievi e alle loro famiglie. Abbiamo fatto lezione su Zoom, abbiamo giocato, abbiamo ballato, abbiamo riso e ci siamo commossi.

 

Di seguito il racconto di come abbiamo vissuto questi mesi di lockdown nelle parole di Cinzia Puricelli, la nostra direttrice.


22 febbraio 2020

Oggi avremmo dovuto tenere la consueta lezione di “passo a due”, ma dopo una lunga consultazione con il maestro Andrea Piermattei, decido di posticipare l’incontro. Tutti i media parlano di un’epidemia: di cosa si tratta? È davvero così pericolosa? Per tutta la giornata il telefono squilla, la preoccupazione diventa pesante e nessuno si sente di prendere decisioni.


23 febbraio 2020

Finalmente viene pubblicato il decreto di Regione Lombardia che chiude le scuole di ordine e grado! Appare quindi evidente che la situazione sta diventando davvero molto seria. Siamo tutti letteralmente aggrediti dalle notizie che le testate giornalistiche riportano a ciclo continuo. Penso alla nostra Scuola, ai nostri bambini, ai nostri ragazzi, ai nostri Maestri, ai genitori… Come vivrà ciascuno di loro questo momento così faticoso? Nella testa paura e incredulità alle quali rispondiamo cercando sempre più notizie sul virus.

 

Insieme a Sarah, decido di riproporre sulla pagina Facebook di Proscaenium i trailer di alcuni spettacoli che abbiamo realizzato nel tempo, come testimonianza di tutto il nostro lavoro. L’idea ha grande successo! Che bello! È un modo per tenere compagnia.


9 marzo 2020

Invio a tutta la grande famiglia di Proscaenium questa lettera.

Cari, Carissimi Genitori e ancor più cari Ragazzi, Piccoli e Grandi.

In questo momento difficile e faticoso per tutti, mi sento di stringervi forte in un caloroso abbraccio virtuale che nasce dal cuore. Mi manca moltissimo la vita di Proscaenium, “la mia e vostra Scuola di Danza”, mi manca l’impegno delle tante lezioni, mi mancano i miei Maestri, straordinari Collaboratori e Amici, ma soprattutto mi mancano i ragazzi. Le piccoline con la loro spontaneità e vivacità, le più “grandine” con il loro impegno, i grandi che conosco da tantissimi anni e che ho nel cuore, le signore “Fraccine”, straordinarie e appassionate.

 

Purtroppo dobbiamo anche noi attenerci alle Disposizioni Governative, avere pazienza ed essere rigorosi nel rispettare le indicazioni. La Scuola rimarrà chiusa fino a domenica 5 aprile. Assicuro però che tutte le Lezioni verranno recuperate, quando sarà possibile. Il sabato (mattina o pomeriggio) o nei mesi di Giugno e Luglio. Sto pensando di organizzare un Campus di Danza proprio in quei mesi.

 

Nel frattempo, mi sto organizzando per inviare ai ragazzi che frequentano i Corsi Accademici (dal 1° Corso) brevi video con esercizi utili per il rinforzo muscolare e per non perdere tonicità. Ai corsi dei bimbi più piccoli invieremo video con sorprese solo per loro! Raccomando che questi video non possono in alcun modo essere condivisi e divulgati per ragioni di privacy; sono riservati esclusivamente agli iscritti di Proscaenium.

 

In attesa che questo periodo trascorra velocemente e, per quanto possibile serenamente, invio a tutti voi un delicatissimo video Lavarsi bene le mani di Max Volpini, amico personale e di Proscaenium, Coreografo di Roberto Bolle.

 

Sono certa che la Gentilezza, la Poesia, la Bellezza e la Nostra Danza avranno il potere di unirci in questi giorni particolari, dandoci anche a distanza un messaggio positivo.

 

Un grosso bacio
Cinzia

“Lavarsi bene le mani” di Massimiliano Volpini:

 

lavarsi le mani con delicatezza

Gepostet von Max Volpini am Samstag, 7. März 2020


16-31 marzo 2020

La situazione è di una tale gravità che istintivamente decido che voglio abbracciare virtualmente tutti i miei allievi. Come fare? Come raggiungere il loro cuore? Come far sentire loro il mio affetto? Lo strumento smartphone diventa prezioso! Inizia una lunga, lunghissima comunicazione via WhatsApp con tutti i corsi:
messaggi di testo, vocali, foto e video.

 

Ecco alcune delle moltissime testimonianze.

 

 

Da qualche giorno riceviamo piccole opere d'arte, fatte di sorrisi e arcobaleni. Ecco alcuni dei coloratissimi messaggi delle nostre Proscaenine ?

Gepostet von Proscaenium am Donnerstag, 19. März 2020

 

Si instaura con tutti un forte, fortissimo, meraviglioso rapporto quasi giornaliero: si festeggiano compleanni, si gioisce insieme per qualche rara bella notizia, si piange anche per alcune perdite care. La lontananza diventa per noi vicinanza!


12 aprile 2020, Pasqua di Resurrezione

La situazione è sempre molto grave, ma mi sento di chiedere ai miei allievi più grandi di realizzare un video con i nostri auguri. Eccolo!

 

 

Per far sorridere i più piccini organizzo Danziamo la primavera!, un concorso coreografico che ha come premio un uovo di cioccolato gigante. Questa idea è stata molto apprezzata dai piccoli allievi, che si sono impegnati tantissimo.

 

 

Anche i nostri Maestri esprimono ai ragazzi il loro affetto.

 


Aprile 2020

Sento che il mio desiderio di abbracciare gli allievi e le loro famiglie è condiviso da quasi tutti, ma non è sufficiente. I bambini e i ragazzi hanno anche bisogno di riprendere le loro lezioni di danza. Come fare? Ecco che i meravigliosi Maestri mi aiutano con i loro video.

 

 

 

Nel tentativo di tenere unita la grande famiglia di Proscaenium, chiedo ai corsi più grandi – alle nostre “Fraccine” ( le signore del corso adulti) e alle mie care ragazze “Proscaenine over” che non frequentano più la Scuola, ma con le quali ho mantenuto un profondo rapporto di affetto – di dare testimonianza di questo brutto periodo attraverso un gesto danzato. Meraviglia!

 

 


Maggio 2020

Pur non credendo che le lezioni online possano sostituire quelle dal vivo, mi adeguo e inizio un percorso macchinoso in cui la tecnologia è fondamentale. Lezioni per i piccoli e per i grandi. È difficile continuare il lavoro didattico iniziato a scuola: lo schermo non aiuta, le case per quanto tutte belle e accoglienti, non sono adatte alla danza, pochi hanno la possibilità di avere una sbarra.

 

Ecco che il lavoro a terra diventa allora un’occasione per capire meglio il proprio corpo, mantenere l’elasticità e riflettere su alcuni principi fondamentali della danza. Riscontro un grande interesse, i piccoli sono straordinariamente attivi e i grandi sempre molto impegnati!

 

Intanto le ragazze del corso avanzato si mostrano nelle loro case.

 

 

Propongo una “challenge” (una sfida) a tutti gli allievi: farsi riprendere mentre si fa un piccolo passo di danza e poi… si lancia un rotolo di carta igienica! Il risultato è una sequenza di video in cui sembra che i ragazzi si stiano passando il rotolo l’uno con l’altro. Ci ispiriamo a un video proposto dalla prestigiosa The Royal Ballet School, per sentirci ancora più vicini e divertirci nell’attesa di poterci ritrovare dal vivo.

 

 

Invio un messaggio vocale a tutti gli allievi e scelgo di leggere Io li conosco i domani che non arrivano mai di Ezio Bosso, direttore d’orchestra, pianista e compositore mancato il 15 maggio 2020.

Io li conosco i domani che non arrivano mai
Conosco la stanza stretta
E la luce che manca da cercare dentro

 

Io li conosco i giorni che passano uguali
Fatti di sonno e dolore e sonno
per dimenticare il dolore

 

Conosco la paura di quei domani lontani
Che sembra il binocolo non basti

 

Ma questi giorni sono quelli per ricordare
Le cose belle fatte
Le fortune vissute
I sorrisi scambiati che valgono baci e abbracci

 

Questi sono i giorni per ricordare
Per correggere e giocare
Si, giocare a immaginare domani

 

Perché il domani quello col sole vero arriva
E dovremo immaginarlo migliore
Per costruirlo

 

Perché domani non dovremo ricostruire
Ma costruire e costruendo sognare

 

Perché rinascere vuole dire costruire
Insieme uno per uno

 

Adesso però state a casa pensando a domani

 

E costruire è bellissimo
Il gioco più bello
Cominciamo…


Giugno 2020

La tempesta sta lentamente passando: piano piano le cose riprendono il loro corso anche se con una “nuova normalità” fatta di distanze e precauzioni, com’è giusto che sia. Finalmente lunedì 1 giugno riapriamo le porte delle nostre sale! I corsi sono distribuiti in modo da permettere ai ragazzi di condividere la sala con un numero inferiore di compagni, rispettando così le distanze di sicurezza.

 

Ogni nuova lezione è un segnale positivo sia per noi che per tutta la grande famiglia di Proscaenium. Si riparte!

 

? Le porte delle nostre sale sono di nuovo aperte! Bentornati ai nostri ragazzi: finalmente ricominciamo a danzare insieme!

Gepostet von Proscaenium am Freitag, 5. Juni 2020